Dott.sa Stefania De Chiara

Medico Chirurgo
Perfezionata in Dietologia Clinica
Master II livello internazionale

Stadtgasse, via centrale, 43 39031 Bruneck/Brunico (Bz)
s.dechiara@lifekey.it

Dott. Massimo Vitarelli

Laureato in Medicina e Chirurgia Esperto in Fisiologia dell’Esercizio Fisico
Stadtgasse, via centrale, 43 39031 Bruneck/Brunico (Bz)
m.vitarelli@lifekey.it

Iter Gestione Aumento Peso

HomeProgrammi NutrizioneIter Gestione Aumento Peso

Iter Gestione Aumento Peso

L’aumento di peso diventa un’esigenza in seguito a molteplici situazioni: infortuni sportivi, malattie debilitanti, alimentazione sbagliata, preparazione di una gara atletica, gravidanza. E’un percorso delicato che va seguito in modo scrupoloso per evitare di ingrassarsi e di non rimettersi in forma. L’attività fisica, se svolta in modo corretto, è un ottimo strumento che ci aiuta a gestire bene la situazione, perché prendere peso non significa aumentare la massa grassa, ma ottenere una composizione corporea omogenea e armoniosa in base alla propria personale costituzione.

L’aumento di peso in caso  di competizioni sportive va effettuato in modo cauto e graduale, evitando di affaticare troppo il l’apparato gastrointestinale per non compromettere l’eventuale performance atletica. Il supporto nei nove mesi di gravidanza è fondamentale, sia per evitare ingiustificati chili di troppo e sia per gestire al meglio i disturbi gastrointestinali legati a questa particolare e fisiologica condizione.

Tenere sotto controllo il peso contribuisce a ridurre i parti prematuri, il basso peso neonatale alla nascita (< 2,5 kg) e l’eccessiva crescita neonatale. Di norma il metabolismo basale aumenta in gravidanza di circa il 20%, pertanto è utile calibrare bene l’introito calorico per garantire in modo ottimale l’accrescimento dei tessuti, e del compartimento materno (utero, mammelle, adipe, sangue, liquidi extracellulari), dei tessuti feto-placentari e delle esigenze funzionali di alcuni organi come rene e cuore.

Obiettivi:

Aumento ponderale, creazione piano alimentare ad hoc, graduale processo di adattamento alle nuove porzioni, miglioramento performance sportiva, gestione aumento peso fisiologico in gravidanza, management disturbi gravidici, stitichezza, reflusso gastroesofageo, ipoglicemia.